Pubblicato il

Obblighi del preposto – Interessante recente sentenza

Corte di Cassazione Penale Sezione IV – Sentenza n. 3538 del 1 febbraio 2022 (u.p. 17 dicembre 2021) – Pres. Ferranti – Est. Nardin – Ric. G T.. – L’obbligo da parte del preposto di segnalare al datore di lavoro le anomalie dei macchinari e le condizioni di pericolo che si verifichino durante il lavoro non può risolversi nell’attesa che le stesse siano segnalate da parte dei lavoratori o di terzi.
Scarica la sentenza

L’obbligo, specificamente sancito dall’articolo 19 comma 1 lett. f) del D. Lgs. n. 81/2008, ha precisato la Suprema Corte, impone al preposto di “segnalare tempestivamente al datore di lavoro o al dirigente sia le deficienze dei mezzi e delle attrezzature di lavoro e dei dispositivi di protezione individuale, sia ogni altra condizione di pericolo che si verifichi durante il lavoro, delle quali venga a conoscenza sulla base della formazione ricevuta”, e lo stesso non può risolversi nell’attesa che le anomalie di funzionamento dei macchinari utilizzati o le modifiche operative da parte degli addetti di schemi lavorativi apprestati per il loro utilizzo siano segnalate da parte di lavoratori o di terzi, posto che ciò comporterebbe un vero e proprio svuotamento del dovere di vigilanza e di sovraintendenza delle lavorazioni, che costituiscono l’essenza stessa delle sue attribuzioni.

Fonte: Puntosicuro.it