Pubblicato il

FAQ 231 – Quando è incompatibile l’incarico come membro organismo di vigilanza

FAQ 231 – Quando è incompatibile l’incarico come membro organismo di vigilanza

Organismo di vigilanza 231 Kit
Gli strumenti per gestire l’attività dell’organismo di vigilanza

L’incompatibilità nel ricoprire l’incarico come membro dell’organismo di vigilanza , è un aspetto molto delicato, che non trova a livello giudirico delle norme appropriate. Cerchiamo quindi di fare chiarezza.

Il D.Lgs 231/2001, non fornisce contenuti e chiarimenti circa eventuali incompatibilità dell’Organismo di vigilanza dei suoi componenti. All’art. 6 comma 1 lett. b) del D:lgs 231/01 , viene indicato che l’ODV. deve avere “autonomi poteri di iniziativa e di controllo” i quali garantiscano una vigilanza effettiva.

Utilizziamoquesta pratica check list per verificare se vi è compatibilità o meno tra ruolo aziendalr e membro organismo di vigilanza 231.

A risposta SI vi è un elemento di incompatibilità

  1. L’incarico ricoperto in azienda, prevede responsabilità in una della aree a rischio dei reati presupposto?
  2. Il soggetto è sottoposto a potere gerarchico dell’organo dirigenziale?
  3. Il soggetto presenta elementi di conflitto d’interesse con il ruolo di membro Odv?
  4. Il soggetto presenta strette relazioni parentali con i componenti dell’organo dirigente o con soggetti che rivestano primarie funzioni aziendali in aree sensibili?

    Autore: Dr. Matteo Rapparini
    www.consulenza231.org
    Autore di software per creare i modelli 231 e gestire l’attività dell’Organismo di Vigilanza 231, corsi on line sul D.lgs 231/01
    Guarda il profilo su Linkedin
    _ Vedi catalogo corsi on line 231
    _ Vedi catalogo software per creare modelli 231 e gestire l’Attività dell’Organismo di Vigilanza 231