La valutazione dei rischi quando si implementa un SGSI ISO 27001

Condividi con i tuoi amici!

La valutazione dei rischi quando si implementa un SGSI ISO 27001

iso27001

La norma UNI CEI ISO 27001 ( Sistemi di gestione della sicurezza delle informazioni – Requisiti ), richiede una valutazione preliminare dei rischi sulla sicurezza delle informazioni (punto 4.2.1) al fine di implementare un sistema di gestione della sicurezza delle informazioni idoneo a trattare i rischi che l’organizzazione effettivamente corre in merito all’Information Security.

La  valutazione dei rischi ISO 27001 si articola fondamentalmente in cinque passaggi importanti:
1. definizione della  struttura che si occuperà della valutazione dei rischi;
2. identificazione  dei rischi;
3. analisi dei rischi;
4. valutazione dei rischi;
5. scelta delle modalità di gestione dei rischi.
La struttura di valutazione dei rischi comporta  la scelta della/e persona/e responsabili della valutazione. In genere si procede affidando a un consulente esterno tale compito, un professionista che abbia già svolto tale attività precedentemente

L’identificazione dei rischi deve avvenire in modo analitico con la collaborazione dei responsabili di settore e la supervisione del Responsabile IT.

Identificare i rischi che  influenzano la riservatezza, l’integrità e la disponibilità delle informazioni richiede è un’attività del processo di valutazione dei rischi che richiede molto tempo e attenzione.

Il punto di partenza è l’identificazione degli asset, ovvero le risorse informative che possono subire danni.

È inoltre necessario definire i criteri di accettazione dei rischi, cioè comprenderne l’impatto sull’organizzazione e le probabilità che si presentino effettivamente.

Determinare l’impatto e la probabilità di un rischio dato consente di determinarne la reale gravità. Spesso i responsabili della gestione dei rischi presentano questa semplice matrice:
Probabilità
È possibile utilizzare i risultati di questa analisi per decidere come reagire ai rischi.
A tal fine è necessario considerare quattro tipi di reazione:
1. tollerare il rischio;
2. gestirlo mediante controlli;
3. eliminarlo evitandolo completamente;
4. trasferirlo, mediante un’assicurazione o un accordo con altre parti.

Open chat
Bisogno d'aiuto?
OGGI DOPPIO SCONTO 50% + 20%
Oltre al 50% di sconto, l’extra sconto del 20% calcolato al momento dell’ordine.
x