Pubblicato il

Due guide pratiche per utilizzare MS Excel e per realizzare presentazioni più efficaci

Due guide pratiche per utilizzare MS Excel e per realizzare presentazioni più efficaci.
In lingua inglese, ma molto comprensibili –

Le trovi dopo le ultime novità di Edirama.org in fondo alla pagina
ULTIME NOVITA’ PUBBLICATE

Effective Presentations Quick Reference_new
Microsoft_Excel_Step_by_Step_Guide_1651493920

Pubblicato il

Nuovo corso on line: Come aggiornare i modelli 231 ai reati contrabbando e ai reati contro i beni culturali

Pubblicato il nuovo corso on line

Come aggiornare i modelli 231 ai reati contrabbando e ai reati contro i beni culturali

Obiettivo del corso online
Fornire le competenze per aggiornare i modelli 231 ai reati contrabbando e ai reati contro i beni culturali.

Contenuti
1) I reati contrabbando
2) I reati contro i beni culturali
3) Come realizzare la valutazione dei rischi reati
4) Come aggiornare i modelli 231: la parte generale e la parte speciale
5) Come aggiornare il codice etico
6) Check list di supporto alla valutazione rischi reati contrabbando
7) Check list di supporto alla valutazione rischi reati contro i beni culturali
8) Gli errori da evitare nell’aggiornamento dei modelli 231 ai reati contrabbando e ai reati contro i beni culturali.

Pubblicato il

Privacy – Sei un DPO Aggiornato e competente? Fai il test adesso

34

DPO - Sei un DPO aggiornato?

Sei un DPO aggiornato? L'aggiornamento annuale del DPO è previsto dall'art. 38, paragrafo 2, del Regolamento Ue 2016/679, che impone al DPO il mantenimento della propria conoscenza specialistica. Con questo piccolo test verifica subito le tue attuali competenze come DPO. Nel caso non lo hai ancora fatto, ecco il corso online per il tuo aggiornamento annuale - CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

1 / 8

Un libero professionista senza dipendente  che tratta  dati sanitari deve avere il registro dei trattamenti?

2 / 8

L'Organismo di vigilanza 231 può essere considerato autonomo titolare del trattamento (art. 4, n. 7 del Regolamento)?

3 / 8

Il ransomware è un programma informatico dannoso che può “infettare” un dispositivo digitale con lo scopo di bloccare l’accesso a tutti o ad alcuni dei file presenti nel dispositivo infettato al fine di permettere all’hacker di chiedere un riscatto all’organizzazione attaccata per la liberazione di tali file?

4 / 8

Il phishing è un tipo di virus che blocca i sistemi informatici all'apertura di email?

5 / 8

L’affidamento dei contratti aventi ad oggetto l'incarico di DPO di importo inferiore alle soglie comunitarie deve avvenire nel rispetto del principio di rotazione?

6 / 8

Il titolare del trattamento dei dati di una società con più sedi, può avere per ogni sede un DPO specifico?

7 / 8

L'informativa relativa al trattamento dei dati effettuato tramite la verifica del Green Pass deve contenere  l’indicazione della necessità di sottoporsi a verifica per poter accedere ai locali o usufruire dei servizi offerti pena l’impossibilità da parte del Titolare del Trattamento di adempiere a un obbligo di legge e, conseguentemente, l’impossibilità di consentire l'accesso ed infine l’assenza di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione?

8 / 8

Hai svolto un corso di formazione relativo alla Cybersecurity negli ultimi 12 mesi?

Il tuo punteggio è

The average score is 45%

0%

Pubblicato il

4 vantaggi per I consulenti

Oggi ti segnalo i vantaggi di 4 nostri prodotti in offerta con l’extra sconto del 30% al carrello, disponibili su Edirama.org

_ Modello (formato editabile) Relazione Annuale del DPO alla direzione aziendale
Vantaggio per te: risparmi tempo nel predisporre la Relazione Annuale del DPO, utilizzando un modello già predisposto in tutte le sue parti.
Acquistalo oggi e risparmi: 29,70 euro i.e.

_ Raccolta Check list verifiche/audit modelli 231 Organismo di Vigilanza 231
Vantaggio per te: realizzi gli audit 231 in modo sicuro, veloce e senza errori
Acquistalo oggi e risparmi: 119,40 euro i.e.

_ Corso on line Aggiornamento annuale 2022 DPO
Vantaggio per te: certifichi l’aggiornamento delle tue competenze come DPO anche per il 2022, come richiesto dal GDPR
Acquistalo oggi e risparmi: 89,10 euro i.e.

_ Software VERSCA gestione scadenze periodiche clienti
Vantaggio per te: ottimizzi la gestione delle scadenze di qualsiasi tipologia di adempimento tuo e dei tuoi clienti, evitando errori (tipo “salta una scadenza”) e riducendo i tempo di lavoro
Acquistalo oggi e risparmi: 119,10 euro i.e.

Pubblicato il

La formazione annuale del DPO nel 2022 – Ecco come farla!

Come ogni anno, anche nel 2022 il DPO deve aggiornare le proprie competenze e conoscenze per potere esercitare correttamente le proprie funzioni.
Quest’ anno il DPO deve assolutamente approfondire i propri skills ai temi della cybersecurity, in considerazione del ruolo che la sicurezza informatica, ha assunto in tutte le aziende.

Vediamo alcuni dati.

Nel 2021 gli attacchi informatici nel mondo sono aumentati del 10% rispetto all’anno precedente, e sono sempre più gravi. Le nuove modalità di attacco dimostrano che i cyber criminali sono sempre più sofisticati e in grado di fare rete con la criminalità organizzata. Questo è quanto emerge dal nuovo Rapporto Clusit.

Gli attacchi crescono in quantità e in “qualità”: la classificazione dei ricercatori di Clusit si basa anche su una valutazione dei livelli di impatto dei singoli incidenti, che tiene in considerazione aspetti di immagine, economici, sociali e le ripercussioni dal punto di vista geopolitico.

La geografia degli attacchi. Gli attacchi classificati dai ricercatori di Clusit si sono verificati nel 45% dei casi ancora nel continente americano (in leggero calo rispetto al 2020). Sono invece cresciuti gli attacchi verso l’Europa, che superano un quinto del totale (21%, contro il 16% dell’anno precedente), e verso l’ Asia (12%, rispetto al 10% del 2020). Resta sostanzialmente invariata la situazione degli attacchi verso Oceania (2%) e Africa ( 1%).

Severità degli attacchi in forte aumento. Nel 2021 il 79% degli attacchi rilevati ha avuto un impatto “elevato”, contro il 50% dello scorso anno. In dettaglio, il 32% è stato caratterizzato da una severity “critica” e il 47% “alta”. A fronte di queste percentuali, sono diminuiti invece gli attacchi di impatto “medio” (-13%) e “basso” (-17%).


Sempre di più il DPO sarà quest’anno chiamato a correlarsi con problematiche che esulano dal GDPR, ma che ne possono coinvolgere molti elementi applicativi e operativi dello stesso, con problematiche che nascono da “falle” nella cybersecurity aziendale.
Quindi è fondamentale per il DPO svolgere un corso di formazione base in ambito cybersecurity, il cui attestato finale può certificare le nuove competenze acquisite, assicurando così l’azienda sulle competenze complete del DPO anche in tale tematica.

 

Pubblicato il

Sicurezza sul lavoro: nuove regole su formazione e addestramento

Con la legge 215/2021, che ha convertito il D.L. 146/2021 cd. “decreto fisco e lavoro”, arriva la “mini riforma” del T.U. per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro di cui al D.Lgs. 81/2008 con nuove regole su formazione e addestramento.

La Leggere 215/2021 contiene diverse novità per la sicurezza del lavoro e in particolare:

  • l’obbligo della formazione anche per i datori di lavoro;
  • l’aggiornamento dei preposti che diventa biennale;
  • la rimodulazione della normativa sull’addestramento;
  • l’obbligo per gli appaltatori e i subappaltatori di comunicare al committente il nominativo del proprio preposto.

    Preposti: formazione e aggiornamento solo in aula e biennale

    E’ stato inserito nell’art. 37 del D.Lgs. 81/2008, il comma 7-bis in base al quale per assicurare l’adeguatezza e la specificità della formazione nonché l’aggiornamento periodico dei preposti “…..le relative attività formative devono essere svolte interamente con modalità in presenza e devono essere ripetute, con cadenza almeno biennale e comunque ogni qualvolta ciò sia reso necessario in ragione dell’evoluzione dei rischi o all’insorgenza di nuovi rischi”.

  • Addestramento: scatta l’obbligo del registro per tracciare le attività

Sul versante dell’addestramento, viene rimodulato il comma 5 dell’art. 37 del D.Lgs. 81/2008; infatti, è confermato  che lo stesso deve essere effettuato da persona esperta e sul luogo di lavoro, ma  viene ulteriormente sottolineato che “L’addestramento consiste nella prova pratica, nel caso dell’uso corretto e in sicurezza di attrezzature, macchine, impianti, sostanze, dispositivi, anche di protezione individuale; l’addestramento consiste, inoltre, nella esercitazione applicata nel caso delle procedure di lavoro in sicurezza”.

La vera novità è che gli interventi di addestramento effettuati devono essere tracciati attraverso un apposito registro anche informatizzato.

Pubblicato il

Pubblicato il nuovo Software Registro addestramento lavoratori sicurezza del lavoro

Software Registro addestramento lavoratori sicurezza del lavoro consente di gestire il Registro addestramento lavoratori così come richiesto dall’art. 37 del D.lgs 81/08 aggiornato dalla Legge 215/2021.

Il software consente di:
_ registrare tutta l’attività di addestramento dei lavoratori
_ stampare per ogni singolo lavoratore la relativa certificazione di avvenuto addestramento
_ stampare il registro di addestramento per ogni azienda
_ gestire le attività di addestramento non concluse o non superate
_ esportare i dati in formato Excel
_ inviare per email come allegato Excel, pdf, Word i report e ogni registro addestramento
_ esportare i singoli report e registri in formato editabile rtf, pdf, xml

ACCEDI ALLA VIDEO DEMO

Pubblicato il

Aggiornamenti Covid-19 aziende, sistemi di gestione, 231, privacy

Sono stati aggiornati con nuovi documenti i seguenti servizi di aggiornamento

_ Alert Covid – luoghi di lavoro
Modello in MS Word di protocollo aziendale Covid-19 aggiornato al 18/1/2022

Alert ISO sistemi di gestione
Sono stati inseriti i kit documentali completi di manuale, procedure, modulistica, relativi a: ISO 27001, ISO 45001, SA 8000.
E’ stato inserito il software valutazione rischi asset aziendali per ISO 27001
Sono state inseriti contenuti di approfondimento

Alert Bandi per incarichi di consulenza
Sono stati inseriti nuovi bandi per incarichi di consulenza DPO, revisore dei conti, forniture software, consulenza e certificazione sistemi di gestione.

Alert 231
Abbonati per essere sempre aggiornato sulle novità inerenti i modelli 231, il D.lgs 231/01, i nuovi reati, la gestione dell’organismo di vigilanza e i bandi per incarichi di consulenza o membro/presidente organismo di vigilanza.
Incluso software e attestato per certificare il tuo aggiornamento annuale.

Clubdpo.com
Abbonati per essere sempre aggiornato su tutte le novità dell’attività del DPO e privacy.
Incluso software e attestato per certificare il tuo aggiornamento annuale.

Pubblicato il

Nuova versione software Gestione formazione

Nuova versione del software Gestione Formazione, il software che consente di gestire rapidamente l’attività formativa di aziende, centri di formazione e società di consulenza che erogano tali servizi.

Gestione Formazione velocizza il lavoro di invio comunicazioni per email ai discenti e permette di gestire le scadenze degli aggiornamenti formativi periodici in maniera rapida e completa

Software Gestione Formazione

#formazione #softwaregestioneformazione #softwareformazione

Pubblicato il

5 modi per usare Instagram per vendere i tuoi corsi online

Instagram è una delle piattaforme di social media più popolari in circolazione. È anche un ottimo posto per vendere i tuoi corsi online.

#1 Costruisci un seguito su Instagram intorno a una nicchia

Instagram è un’ottima piattaforma per aiutare chi realizza e vende corsi di formazione a creare un seguito appassionato: i tuoi follower sono allineati all’argomento o alla nicchia in cui stai vendendo un corso.

Lo scenario migliore è avere follower su Instagram prima di vendere qualsiasi cosa. In questo modo, il tuo seguito è organico e appassionato per le cose che produci. Quando inizi a vendere corsi online, è un’estensione naturale di ciò che i tuoi follower su Instagram si aspettano da te.

2 Crea post su Instagram per promuovere i tuoi corsi

Il modo migliore per promuovere i tuoi corsi su Instagram è con post di alta qualità che forniscono valore al tuo potenziale cliente. Crea post pertinenti e utili che deliziano il tuo pubblico.

Resisti alla tentazione di pubblicare costantemente contenuti promozionali su Instagram. A nessuno piace sentirsi dire di “comprare, comprare compra” tutto il tempo. Trova il giusto equilibrio tra contenuti promozionali diretti e altri preziosi contenuti di Instagram per il tuo pubblico.

Instagram consente a determinati utenti di aggiungere collegamenti alle storie di Instagram. Ma questo è disponibile solo per gli utenti verificati e quelli con un ampio seguito. Fino a quando non ci arrivi, hai solo il link nella tua biografia. Puoi utilizzare strumenti che rendono il tuo link bio più flessibile e fruibile.

3 Acquista inserzioni su Instagram che promuovono il tuo account

Instagram ha un’ottima piattaforma per l’acquisto di annunci per promuovere i tuoi corsi di formazione. Puoi usarla per garantire che il tuo pubblico di destinazione veda ciò che offri.

La piattaforma pubblicitaria di Instagram può essere utilizzata per:

  • Indirizzare le persone al tuo corso online
  • Aumentare la consapevolezza del tuo marchio guidando le persone sul tuo sito
  • Farecrescere il tuo seguito, così puoi fare promozioni organiche lungo la strada

Assicurati di utilizzare la piattaforma di targeting degli annunci di Facebook rispetto alla semplice promozione dei post su Instagram. Ciò ti dà accesso a funzionalità di targeting avanzate in modo che i tuoi annunci raggiungano esattamente le persone che desideri scegliere come target.

#4 Usa influencer per promuovere i tuoi corsi

Instagram è pieno di influencer con un seguito targetizzato, i cosiddetti “microinfluencer”.  Queste sono persone con un seguito forte ma non impressionante di pubblico appassionato.

Puoi utilizzare l’influencer marketing per attingere a molti di questi micro-influencer per promuovere i tuoi prodotti e corsi digitali. A pagamento, puoi utilizzare parte della credibilità del loro pubblico per vendere i tuoi corsi online.

Puoi identificare tu stesso i micro-influencer cercando hashtag rilevanti per il tuo marchio e i tuoi corsi.  Ricerca quelli che ti interessano per vedere se il loro pubblico è giusto per te e in linea con il tuo marchio.

Puoi quindi contattare direttamente l’influencer tramite Instagram DM per avviare la conversazione. Puoi strutturare i pagamenti in qualsiasi modo: commissione anticipata, pay-per-performance, taglio dei profitti a lungo termine.

Puoi anche affidarti ad un’agenzia di influencer marketing . Sarà più costoso che farlo da soli, ma potrebbe ripagare a seconda della tua campagna e dell’influencer a cui ti rivolgi.

#5 Tieni d’occhio le ultime funzionalità di Instagram

Instagram Shopping è una funzionalità che rende un’ottima esperienza fare acquisti su Instagram per prodotti fisici. Al momento, puoi vendere solo prodotti fisici con questa funzione. Ma puoi immaginare un futuro in cui si espandono ai prodotti digitali.