Pubblicate le collane editoriali ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015

Share

Sono disponibili le due collane editoriali (ebook, software, corsi on line, modelli di documenti) dedicate alle nuove norme :
_ ISO 9001:2015
_ ISO 14001:2015

 

Pubblicato in Novità | Contrassegnato | Lascia un commento

Nuovi listino febbraio 2016 prodotti ISO 9001, ISO 14001, HACCP

Share

E’ disponibile il nuovo listino dei prodotti (manualistica, software, corsi on line) area:
_ iso 9001
_ iso 14001
_ HACCP

Sono stati aggiornati i nuovi prezzi con sconti fino al 60%

Puoi scaricarlo dal seguente link

Pubblicato in Certificazione, ISO 14001, ISO 9001 | Contrassegnato | Lascia un commento

Pubblicato il software per realizzare la valutazione rischio corruzione negli enti pubblici

Share

home

 

 

 

 

Questo software consente di redigere velocemente e senza errori la valutazione rischi prevista dal Piano Anticorruzione, in base ai criteri dell’allegato 5 del PNA.
Vantaggi:
_ rapidità e correttezza nel realizzare e redigere la documentazione dell’analisi dei rischi.

Accedi alla brochure e al video di presentazione

Pubblicato in Piano anticorruzione | Contrassegnato | Lascia un commento

Domini settore certificazione

Share

E’ stata attivata la divisione Domini, in cui è possibile acquistare domini web per sviluppare la propria attività web.

Attualmente sono disponibili i seguenti domini – Per ricevere un  preventivo prego inviare un’email a info@edirama.org indicando i domini di interesse o telefonare allo 051-35.38.38

vendereunacasa.it
misanomoto.it
preventivo.info
commercialista.top
venditainestetica.com
sosme.eu
ohsas.biz
ohsas.info
audit14001.com
audit9001.info
auditor9001.com
auditor14001.com
risk14001.com
auditor27001.com
audit27001.com
auditor18001.com
audit18001.com
auditems.com
audit28000.com
audit50001.com
audit22000.com
audit27001.info
auditbrc.com
odv231.com
odv231.org
odv231.info
odv231.net

 

Pubblicato in web marketing | Contrassegnato | Lascia un commento

Pubblicata la collana ISO 14001 :2015

Share

E’ disponibile la nuova collana editoriale ISO 14001:2015 in cui sono presenti i seguenti prodotti per realizzare il SGA sistema di gestione ambientale alla nuova ISO 14001:2015

_ Manuale ambientale ISO 14001:2015
_ Check list audit ISO 14001:2015
_ Software AR 14001 per realizzare la valutazione rischi impatti ambientali ai sensi della ISO 14001:2015

Pubblicato in ISO 14001 | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Insoluti – Come ridurre il rischio

Share

A tutti i professionisti e agli imprenditori è capitato di incontrare clienti che hanno creato piccoli e grandi problemi finanziari.
In questo piccolo elenco troverai utili informazioni per individuare da subito i segnali che il tal cliente potrebbe trasformarsi in un insoluto.

SOFTWARE RATING AFFIDABILITA’ CLIENTI – R.A.C.
Ti guida nell’evitare insoluti e ritardi di pagamenti

  1. Prendi informazioni sul nuovo cliente, poche informazioni disponibili possono nascondere problemi di solvibilità
  2. Definisci nei dettagli le attività del preventivo e il relativo prezzo
  3. Definisci un limite massimo di giorni per risolvere qualsiasi contestazione
  4. Richiedi un acconto anticipato
  5. Definisci se possibile un pagamento rateale cadenzato
  6. Non accettare richieste di pagamento in nero
  7. Segnala subito eventuali ritardi nel pagamento delle fatture
  8. Conserva tutti  i messaggi, email, corrispondenza cartaceaSOFTWARE RATING AFFIDABILITA’ CLIENTI – R.A.C.
    Ti guida nell’evitare insoluti e ritardi di pagamenti
Pubblicato in Controllo di gestione, Gestione del credito | Lascia un commento

10 consigli per trasformare i preventivi di consulenza in contratti

Share

In questo White Paper ti forniamo alcuni consigli pratici per migliorare e incrementare la trasformazione dei tuoi preventivi in contratti di consulenza.

  • Inserire una premessa in cui riportare un riassunto di quanto emerso nei colloqui precedenti con il potenziale cliente
  • Utilizzare carta intestata a colori
  • Inserire numero del preventivo e data
  • Inserire la descrizione delle esigenze del cliente
  • Inserire le modalità di come il consulente procederà nello svolgimento dell’incarico

 

  • Inserire il prezzo complessivo con scorporata Iva ed eventuali oneri professionali
  • Inserire tempi di realizzazione del progetto di consulenza con definizione e calendarizzazione di ogni fase
  • Inserire condizioni di vendita chiare e concise
  • Allegare al preventivo il proprio curriculum professionale con certificazioni, riconoscimenti, ecc
  • Una volta consegnato il preventivo, richiamare il cliente dopo un tempo definito e concordato (e nei modi da lui preferiti: telefono, mail, fax..) al fine di verificare se ha deciso o se eventualmente ha bisogno di altre informazioni. Questo serve anche nel caso in cui il cliente decida per qualunque motivo di non comprare ed è importantissimo sia per ottenere informazioni di ritorno sulla concorrenza (nel caso in cui il cliente si sia rivolto altrove) che eventualmente capire cosa abbiamo sbagliato ed aggiustare il tiro in futuro;Ti segnaliamo due strumenti per migliorare la trasformazione dei tuoi preventivi di consulenza in contratti!
  • Preventivo Rapido consulenza sicurezza del lavoro
  • Preventivo Rapido consulenza D.lgs 231/01
Pubblicato in Presentazione | Contrassegnato | Lascia un commento

Impostazione pratica del Risk Based Thinking nella ISO 9001:2015 – 1a parte

Share
*******************************************************
ISO 9001:2015 – Gli strumenti operativi già pronti
1) Manuale qualità ISO 9001:2015 – download immediato
2) Procedura Gestione rischi – SGQ ISO 9001:2015
3) Corso on line – Come realizzare un sistema di gestione qualità conforme alla ISO 9001:2015

4) Check list audit ISO 9001:2015

******************************************************

La nuova ISO 9001:2015 appare molto chiara per quanto concerne l’applicazione del Risk Based Thinking (approccio basato sul rischio): in sintesi lascia piena libertà all’azienda sul livello di applicazione di tale requisito.

Ma prima di poter fare questo, dobbiamo affrontare una clausola presente nella ISO 9001:2015. Si tratta della clausola correlata al “contesto dell’organizzazione.
Chiunque affronta l’applicazione del Risk Based Thinking senza considera il “contesto dell’organizzazione” rischia di compiere un errore che poi si trascinerà nelle successive fasi di implementazione dei sistema di gestione qualità.

Questa attenzione al “contesto dell’organizzazione” deriva dal punto 6.1.1 della norma in cui si dice che l’organizzazione nel momento di pianificare il sistema di gestione qualità, deve considerare i requisiti dei punti 4.1 e 4.2.


Ciò significa che prima di avviare la valutazione dei rischi dei processi, occorre condurre l’identificazione corretta relativa al “contesto dell’organizzazione”.

Vediamo come fare.
1) Identifica le parti interessate interne chi sono, quali sono i loro requisiti e le aspettative
2) Identifica le criticità interne ed esterne
3) Definisci lo scopo del sistema di gestione qualità
4) Identifica i processi del sistema di gestione qualità


Per fare questo utilizza una matrice come questa

Parte
interessata        Interna/Esterna   Motivo dell’interesse

____________ _____________  _________________
____________ _____________  _________________
____________ _____________  _________________
____________ _____________  _________________

____________ _____________  _________________
____________ _____________  _________________
____________ _____________  _________________
____________ _____________  _________________

*******************************************************
ISO 9001:2015 – Gli strumenti operativi già pronti
1) Manuale qualità ISO 9001:2015 – download immediato
2) Procedura Gestione rischi – SGQ ISO 9001:2015
3) Corso on line – Come realizzare un sistema di gestione qualità conforme alla ISO 9001:2015

4) Check list audit ISO 9001:2015

****************************************************** 


A questo punto devi focalizzarti sui gruppi di persone che hanno un impatto diretto o indiretto su i tuoi prodotti/servizi e quindi sul sistema di gestione qualità
Quindi definisci se sono interni (lavorano per l’azienda) o esterni (terze parti). Definisci poi perchè questi gruppi hanno un’impatto sull’organizzazione.


Facciamo un esempio
Parti interessate interne
Impiegati, altre divisioni dell’azienda, dipartimenti che possono essere esterni all’azienda (es. ufficio legale)
Parti interessate esterne
Clienti, fornitori, legislatori, pubblico, altri utenti finali del prodotti/servizio, concorrenti, enti di certificazione



Una volta identificate le parti interessate occorre identificare gli aspetti che hanno un impatto diretto o indiretto sui prodotti/servizi

Aspetti interni
_ valori
_ cultura
_ conoscenze
_ performance

Aspetti esterni
_ legali
_ tecnologici
_ competivi
_ mercato
_ culturali
_ sociali
_ economici

Costruiamo quindi una matrice con 4 colonne in cui riportiamo
_ Interno/esterno
_ Tipo di aspetto considerato
_ Descrizione
_ Positivo/Negativo


La colonna “positivo/negativo” ci sarà molto utile nell’applicazione del “Risk based Thinking” in quanto ci consentirà di definire se  il Tipo di aspetto considerato è un rischio o una opportunità.
La prossima settimana uscirà su questo blog la seconda parte – Impostazione pratica del Risk based Thinking nella ISO 9001:2015

Autore: Dr.  Matteo Rapparini
logo_mio

Seguimi su Linkedin e Facebook
Tel. 051-35.38.38 – info@certificazione.info

*******************************************************

Pubblicato in ISO 9001 | Contrassegnato | Lascia un commento

Piano progetto sistema ISO 9001 e piano progetto modello 213

Share

Sono stati pubblicate due novità:
_ Piano progetto sistema qualità ISO 9001
_ Piano progetto modello 231

Si tratta di due documenti indispensabili per realizzare in maniera ancora più efficace i progetti di realizzazione di sistemi qualità ISO 9001 e dei modelli 231.

Pubblicato in D.lgs 231, ISO 9001 | Contrassegnato | Lascia un commento

Manuale qualità ISO 9001:2015

Share

Manuale-qualita-ISO-9001-2015-download-immediato-extra-big-336

Manuale qualità ISO 9001:2015 in formato MS Word – 20 pagine – con indicazioni per la compilazione (evidenziate in giallo).
Contiene inoltre la matrice di corrispondenza tra indice del manuale e requisiti della norma

Questo prodotto ti permette di ridurre i tempi di aggiornamento del manuale ISO 9001:2008 e della realizzazione di uno conforme a  ISO 9001:2015

Estratto manuale ISO 9001:2015

Disponibile a 129 euro i.e. –
Puoi ordinarlo e scaricarlo immediatamente dal seguente link

 

 

Pubblicato in ISO 9001 | Contrassegnato | Lascia un commento