Pubblicato il software Sorv*San per la sorveglianza sanitaria

Share
Il software Sorv*San viene utilizzato da medici del lavoro, RSPP e società di consulenza per gestire la sorveglianza sanitaria dei lavoratori.
In particolare il software consente di:
_ avere a portata di mano tutte le scadenze delle visite mediche
_ registrare per ogni lavoratore esami  da svolgere, rischi, mansioni, gruppi omogeni, visite mediche
_ individuare rapidamente le visite mediche da effettuare  per singola azienda per intervalli di tempo definibili dall’utente
_ definire in automatico il piano di sorveglianza sanitaria
_ definire in automatico il programma di sorveglianza sanitaria da svolgere
_ ridurre i tempi di lavoro
_ calcolo in automatico della data delle successive visite mediche -
Scarica la guida in pdf dal seguente link
Pubblicato in Novità | Contrassegnato | Lascia un commento

Com migliorare la formazione in azienda

Share

********** SOFTWARE PER GESTIRE LA FORMAZIONE *******
Soluzioni pratiche e complete low cost – clicca qui
*************************************************************

La formazione del personale, lo sviluppo e l’educazione dei lavoratori per migliorare le loro prestazioni sono fondamentali per le aziende che cercano di mantenere un vantaggio competitivo.

Per i dipendenti, l’istruzione professionale può rafforzare le abilità e portare ad una maggiore sicurezza sul posto di lavoro. Dal punto di vista del datore di lavoro, avere un personale ben qualificato è la chiave per raggiungere e mantenere una posizione di leadership sul mercato e distinguersi dalla concorrenza. Secondo un sondaggio condotto dalla società internazionale OfficeTeam, migliorare le competenze professionali è una delle priorità delle aziende di oggi, classificato al di sopra del mantenimento delle prestazioni dei dipendenti (27 per cento) e l’assunzione di un nuovo personale (23 percento). Non solo uno sforzo concertato, per fornire una migliore istruzione ai dipendenti, migliora le prestazioni sul posto di lavoro e la soddisfazione, ma aumenta anche il senso di stabilità e sicurezza dei lavoratori all’interno delle loro posizioni aumentando il loro valore per l’azienda.

Ecco alcuni tra i suggerimenti più importanti per una formazione efficace della vostra azienda:
- Enfatizzare la formazione come un investimento. Mentre il costo iniziale può sembrare elevato, la formazione è un investimento a lungo termine per lo sviluppo del personale e, quindi, indispensabile;
- Rispondere alle specifiche esigenze. Identificare le competenze  necessarie per migliorare i tempi per raggiungere gli obiettivi ;
- Promuovere una cultura dell’apprendimento.
- Coinvolgere il management allo scopo di motivare tutti i dipendenti

Prima pianificare un nuovo programma, occorre verificare alcuni aspetti del sistema di formazione, con un piccolo gruppo di persone per verificare l’effettiva efficacia del piano;
- Selezionare istruttori di alta qualità.  Assicurarsi che i formatori incaricati  siano preparati  e che i loro materiali didattici possano servire come preziose risorse in futuro;
- Scegliere un buon spazio (aula) in modo da assicurarsi che l’area disponga di spazi e attrezzature necessarie, come ad esempio i computer;
- Chiarire gli obiettivi.  Assicurarsi che i dipendenti conoscano le finalità specifiche della formazione ad essi proposti e come queste si colleghino a obiettivi aziendali più grandi.
- Rendere la formazione un processo continuo.
- Monitorare i risultati.  Un programma di istruzione non sarà efficace se non si controllano i risultati.  E’ possibile utilizzare critieri  come la produttività o il profitto, la riduzione delle non conformità o del numero di infortuni per aiutare a determinare il rendimento dell’investimento in formazione

Pubblicato in Formazione | Contrassegnato | Lascia un commento

Pubblicato il software Coupon Manager

Share

Come gestire i coupon e il relativo marketing allo scopo di massimizzare le vendite?
La risposta è Coupon Manager.

Coupon Manager è il software che consente di gestire le campagne marketing collegate ai coupon di sconto distribuiti tramite web, volantini, pubblicità su giornali e riviste, ecc.

Con Coupon Manager ogni attività può disporre di uno strumento di facile utilizzo ma completo per verificare il rendimento sia della campagna coupon effettuata che dell’attività di vendita succesiva da parte dei venditori/agenti o semplicemente dell’azienda.

Il software consente di gestire un numero illimitato di campagne pubblicitarie.

Guarda il video e scarica la demo

 

Pubblicato in Marketing, Novità, Software | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Pubblicato Kit gestione integrata qualità e ambiente

Share

Kit gestione ISO 9001:08 e ISO 14001:07 contiene manuale, procedure, modulistica di un sistema qualità-ambiente integrato ISO 9001:08 e ISO 14001:07

Tutti i documenti (61 files) sono in formato MS Word personalizzabili e modificabili.
Elenco documenti
Procedure
_ analisi ambientale iniziale.doc
_ analisi emergenze.doc
_ Audit.doc
_ Controllo operativo e Gestione delle Emergenze.doc
_ Controllo operativo.doc
_ Gestione della documentazione.doc
_ Analisi aspetti ambientali.doc
_ Prescrizioni legali.doc
_ Obiettivi e programmi.doc
_ Comunicazione.doc
_ Controllo operativo.doc
_ Preparazione alle emergenze.doc
_Sorveglianza e misurazioni.doc
_ Quadro degli aspetti ambientali.doc
_ Valutazione significativit… aspetti ambientali.doc
_ Elenco Aspetti ambientali.doc
_Dichiarazione.doc
_ Dichiarazione presa visione rischi.doc
_ Prescrizioni generali e piano di emergenza.doc
_ Richiesta documenti.doc
_ Permesso di lavoro.doc
_ Richiesta utilizzo attrezzature.doc
_ Prescrizioni e divieti per la saldatura.doc
_ Lista dei fornitori di servizi ambientali qualificati.doc
_ Questionario.doc
_ Controllo operativo.doc
_ Gestione dei documenti.doc
_ Gestione delle registrazioni.doc
_ Gestione verifiche ispettive.doc
_ Gestione delle NC.doc
_ Gestione delle AC e AP.doc
_ procedure.doc
_ Gestione amianto.doc
_ Gestione degli spandimenti.doc
_ rapporto di audit.doc

Istruzioni operative
_  Riesame della direzione.DOC
_ Addestramento del personale e gestione manutenzione.DOC

Lista di controllo Audit del SGA.doc
Lsta di controllo audit.doc
manuale sga integratio visione.doc

Modulistica
- Registro della legislazione.doc
- Obiettivi, traguardi e programmi ambientali.doc
- elenco dei Rifiuti e classi di pericolo.doc
- Formulari emessi.doc
- matrice di Analisi delle emergenze.doc
- Check list di sorveglianza.doc
- Piano di monitoraggio.doc
Moduli e tabelle.doc
Manule qualità e ambiente
sezione 0.doc
sezione 1 scopo e campo di applicazione.doc
sezione 2 riferimenti normativi.doc
sezione 3 termini e definizioni.doc
sezione 4 sistema gestione aziendale.doc
sezione 5 responsabilit… della direzione.doc
sezione 6 gestione delle risorse.doc
sezione 7 realizzazione del prodotto.doc
sezione 8 misurazione analisi e miglioramento.doc
sezione 9 diagrammi.doc

Pubblicato in ISO 14001, ISO 9001 | Contrassegnato | Lascia un commento

Pubblicato il software Audit Comunicazione Sicurezza del Lavoro

Share

home

Pubblicato il software Audit comunicazione sicurezza del lavoro, lo strumento in grado di migliorare l’efficacia dell’attività di formazione e informazione ed evitare comportamenti pericolosi da parte dei lavoratori.

Audit C.S.L. permette di individuare gli aspetti critici della comunicazione sicurezza del lavoro attuata in azienda e propone le soluzioni operative per renderla efficace ai fini della riduzione degli infortuni.

L’utente deve rispondere a 17 quesiti con risposta SI/NO, successivamente accede all’esito della verifica dove sono evidenziati i punti critici e proposte le soluzioni operative
Vedi esempio di esito finale verifica comunicazione sicurezza del lavoro

Requisiti: Windows XP, VISTA, Windows 7, Windows 8, sistemi operativi per MAC, Iphone e Ipad.
Numero aziende gestite: illimitate

In omaggio l’ebook: 7 strategie per comunicare correttamente la sicurezza del lavoro

Guarda il video demo della versione per Windows

Licenza per 2 pc
Disponibile a 299 euro + Iva
Effettua il pagamento o con carta di credito su protocollo sicuro PayPal




oppure con bonifico bancario (importo 364,78 euro) IBAN IT54 Y070 7202 4060 2900 0604 344 – Emil Banca  intestato a Edirama di M. Rapparini – Una volta effettuato il bonifico inviare copia via fax allo 051-74.50.786 o via email a info@edirama.org

 

Pubblicato in Formazione, Novità, software | Contrassegnato | Lascia un commento

Aggiornato il servizio Edirama Network

Share

E’ stato aggiornato il servizio Edirama Network lo strumento in grado di incrementare i contatti professionali dei consulenti che operano in ambito sicurezza del lavoro, certificazione, D.lgs 231/01, ecc.

 

Pubblicato in Novità | Contrassegnato | Lascia un commento

Pubblicato il sito www.magrasubito.com

Share

Edirama ha pubblicato il sito www.magrasubito.com, l’e-commerce di prodotti low cost per il dimagrimento e il benessere fisico.
Su www.magrasubito.com sono disponibili kit di dimagrimento costituiti da:
_ idromassaggio a tappeto
_ manipolo o guania/pantaloncino dimagrante
_ sali minerali drenanti
_ crema anticellulite e accumuli adiposi

Il grande vantaggio dei kit dimagranti è il notevole risparmio economico in quanto permettono di realizzare in casa trattamenti che assicurano un calo di peso fino a 500 gr, a soli 199 euro anzichè almeno 1.500 euro richiesti da un centro estetico.

Pubblicato in E-commerce, Novità | Contrassegnato , | Lascia un commento

Come misurare l’apprendimento dei corsi di formazione

Share

La valutazione dell’attività di formazione sicurezza del lavoro può avvenire prendendo in considerazione quattro parametri:
1. Valutazione diretta
2. Conoscenze acquisite o competenze acquisite
3. Cambiamento di comportamento
4. Risultati

Valutazione diretta
In genere quando si cerca la Valutazione diretta a una sessione di formazione i partecipanti sono invitati a compilare un “modulo di valutazione” a conclusione di ogni sessione del corso. Le tipiche domande da completare generalmente sono:
_ Qual è stata la sessione più utile sul corso?
_ Qual è stata la sessione meno utile il corso?
_ Era la sede appropriata?
_ Come potrebbe essere migliorato il corso ?
Queste domande raccolgono valutazioni sul corso, ma non misurano l’apprendimento o l’efficacia; un po’ ‘cinicamente alcuni formatori esperti si riferiscono a questi moduli come ” happiness sheets” “fogli felicità”

Conoscenze acquisite o competenze acquisite
Con questo metodo di domande valutative si verifica il trasferimento di conoscenza al partecipante al corso per es.
_ Spiegare come Z ….
_ Dammi la formula per W
Alternativamente si possono verificare le competenze nuove acquisite con domande del tipo:
_ Mostrami come legare una bobina
_ Dimostrami come cambiare la mola su quella smerigliatrice angolare

Cambiamento di comportamento
Il cambiamento di comportamento ottenuto dopo la formzione erogata è il metodo di valutazione forse più importante, ma è anche quello più difficile da misurare.
Chiedere al partecipante al corso come il suo comportamento è cambiato dopo che ha avuto il tempo sufficiente per mettere in pratica quanto appreso, può essere un valido approccio.
In genere può essere utile ricorrere a supervisori o a colleghi che analizzino il nuovo comportamento sul luogo di lavoro,

Risultati
Misurare i risultati della formazione in termini economici può essere molto difficile.
Il ritorno sugli investimenti per la formazione è ciò che i manager cercano, ma nell’ambito sicurezza del lavoro è arduo fare una valutazione economica, se non prendendo ad esempio come parametri la minore incidenza dei costi relativa a minori infortuni.
In tal senso è necessario realizzare per ogni settore aziendale una ….

migliorare_formazione_sicurezza_lavoro

 

 

 

 

(continua nel Consulting paper – Migliorare la formazione sicurezza del lavoro – Consigli e casi pratici di piani formativi per migliorare la sicurezza in azienda)
Per ricevere il Consulting Paper (formato ebook) a soli 29 euro i.e. clicca qui
(pagamento con carta di credito su protocollo sicuro PayPal) Lo ricevi entro 24 ore via email.

Contenuti:
_ Il processo di apprendimento
_ 20 consigli per migliorare la formazione sicurezza del lavoro
_ caso pratico: impostazione e programma formativo per migliorare la sicurezza in azienda
_ check list di autovalutazione

 

Autore: Dr. Matteo Rapparini
Pag. 20 – formato ebook

Pubblicato in Ebook, Formazione | Contrassegnato | Lascia un commento

Come presentare un preventivo consulenza inerente il D.lgs 231/01

Share

****** REALIZZA CORRETTI PREVENTIVI CONSULENZA 231 *********Il nuovo software Preventivo Rapido Consulenza 231
************************************
Come sappiamo la forma spesso è più importante della sostanza, per cui la presentazione di un preventivo di consulenza assume un’importanza fondamentale nel processo di “vendita” del servizio.

In particolare modo questo avviene quando il consulente propone un servizio di consulenza in ambito D.lgs 231/01, in cui spesso occorre confrontarsi con diversi profili aziendali, spesso a digiuno dell’argomento, ma palesemente attenti alla voce costi da sostenere.

In tale contesto la presentazione dell’offerta di consulenza deve essere curata nei dettagli.

Un preventivo di consulenza D.lgs 231/01 deve contenere uno schema delle fasi di lavoro previste, in modo tale da fornire al decisore essenziali elementi di valutazione.

La struttura di un preventivo di consulenza D.lgs 231/01 deve essere articolata nei seguenti argomenti:
_ Individuazione processi
_ Analisi rischi
_ Analisi procedure aziendali
_ Interviste funzioni apicali
_ Elaborazione documenti
_ Formazione
_ Istituzione ODV

Per ogni sezione è bene indicare un breve riassunto delle attività previste e del personale coinvolto e dei vantaggi che ricaverà l’azienda. Sarà inoltre importante stimare l’importo parziale previsto.

Per quanto concerne le modalità di pagamento è consigliabile definire un piano che sia parallelo all’avanzamento dell’attività di consulenza. In tal modo si dovrebbero evitare problematiche di insoluti, che ricordiamo bene, devono essere sempre evitati, anche a costo di interrompere l’attività di consulenza.

Con riferimento alle tariffe da applicare, la principale difficoltà è quella di stimare il tempo necessario per svolgere le varie attività.
Pertanto il preventivo deve essere redatto dopo avere effettuato un sopralluogo in azienda, consultato eventuale documentazione già presente (es. mansionario, organigramma, procedure, ecc) e avere parlato con i responsabili di funzione per verificarne la preparazione e la disponibilità.
Un preventivo serio non viene fatto a forfait ed è bene comunicarlo alla direzione aziendale, ricordando che spesso “chi meno spende più spende”, ovvero a fronte di preventivi concorrenti di importo più basso, si posso evidenziare nel proprio peculiarità quali l’analitica struttura e analisi e quindi una più reale aderenza ai costi effettivamente sostenibili.

****** REALIZZA CORRETTI PREVENTIVI CONSULENZA 231 *********Il nuovo software Preventivo Rapido Consulenza 231
************************************

Pubblicato in D.lgs 231, Marketing, Presentazione, Vita da consulente | Contrassegnato | Lascia un commento

Come rilanciare l’attività professionale del consulente sicurezza lavoro

Share

********** SVILUPPA NUOVI SERVIZI DI CONSULENZA ********
Con Kit Controllo di Gestione puoi offrire nuovi servizi
a valore aggiunto
Guarda la video demo
**************************************************************

 Molti clienti Edirama sono professionisti della consulenza aziendale e si trovano purtroppo a vivere le spiacevoli dinamiche di un mercato vittima del non felice momento macro-economico.

In tale contesto il singolo professionista deve reagire in modo nuovo, abbandonando  schemi operativi che nel corso degli anni avevano probabilmente dimostrato di essere efficaci.

Se i servizi proposti non hanno più richieste, occorre capire cosa vuole il mercato di riferimento. Un errore che spesso si fa è quello di raccontarsi “è un periodo così….torneranno tempi migliori..”: parole “auto-sabotanti” che sono il preludio al vero e proprio tracollo professionale.

La prima cosa da fare in presenza di un forte calo degli incarichi di consulenza è accettare il cambiamento: le aziende clienti, molte delle quali in difficoltà, non hanno smesso di avere bisogno di un consulente, ma non hanno più necessità probabilmente dei servizi offerti dal consulente. Il concetto deve essere chiaro perchè aiuta a trovare la soluzione alla problematica oggetto della presente.

Al di là di segmentare i servizi di consulenza proposti e di specializzarsi in nicchie di mercato sempre più difficilmente individuabili, quello che il consulente deve fare è  ampliare la gamma di servizi proposti ad aree a lui culturalmente “lontane”, cercando di capire quali siano le pressanti esigenze delle aziende nell’attuale momento.

Per fare questo è sufficiente crearsi una matrice in cui indicare per ogni azienda cliente le esigenze a 360° non solo in ambito cogente ma anche in termini ad esempio gestionali (es. riduzione dei costi, incremento dei volumi di vendite) e cercare di proporre soluzioni praticabili in termini tecnici ed economici, possibilmente in collaborazione con professionisti esperti della materia.

E’ consigliabile, là dove esistono rapporti diretti con la direzione generale o il titolare, raccogliere le informazioni e proporre interventi di consulenza mirati.

Nelle maggior parte delle aziende l’esigenza primaria attuale è quella di migliorare le performance aziendali: riduzione dei costi e incremento dei ricavi. Il tutto passa dall’offrire soluzioni che migliorino i processi aziendali, ovvero proporre un check – up che aiuti a individuare i punti critici e le soluzioni da adottare al fine di correggerli.

Pur non possedendo specifiche competenze di gestione aziendale, il consulente sicurezza può attrezzarsi con strumenti software in grado di realizzare automaticamente tale analisi.

Edirama ha sviluppato un prodotto specifico – Kit controllo di gestione – che associa due strumenti di analisi per realizzare check up aziendali completi.

Kit Controllo di gestione è costituito dai seguenti software:
1) Check Azienda
2) Analisi di Bilancio DOC

1) Check Azienda
Questo software permette di ottenere una valutazione qualitativa dei punti critici aziendali. L’utente deve rispondere in modo si/no a  34 quesiti specifici per le seguenti aree sensibili aziendali:
_ organizzazione e strategia
_ gestione del personale
_ approvvigionamenti
_  rapporti con le banche
_ marketing e vendite
_ situazione economico-finanziaria

Al termine della valutazione, l’utente accede al report “Indicazioni per migliorare l’azienda” ove sono riportate indicazioni operative da applicare.

2) Analisi di Bilancio DOC
E’ un software in formato MS Excel che consente di inserire i dati di bilancio e ottenere una completa analisi patrimoniale, finanziaria e della redditività  grazie ai 12 indici.

Con Kit controllo di gestione il consulente sicurezza del lavoro può offrire un nuovo servizio alle aziende clienti, pur non avendo specifiche competenze gestionali.
Sarà il software a fornire le indicazioni correttive da proporre ai clienti in base ai dati inseriti!

Il servizio di Check-up aziendale può essere proposto a un prezzo tra i 500 e i 1.500 euro per azienda. Si tratta quindi di un’ottima opportunità professionale da attivare immediatamente.

 

Pubblicato in Business, Crescita personale, Presentazione, Vita da consulente | Contrassegnato | Lascia un commento